Rappresentare la città dei migranti: storie di vita e pianificazione urbana

Copertina anteriore
Editoriale Jaca Book, 2008 - 280 pagine
Le nostre città sono attraversate da consistenti flussi di migranti: abitanti in transito che vivono, attraversano e abitano l'urbano in termini non puramente residenziali. Questa presenza trasforma le città in luoghi di accesso, di frontiera e di transito per una moltitudine di soggettività contraddistinte da una molteplicità irriducibile di progetti migratori. Tale paesaggio pulsante e transitorio contraddice definitivamente il pregiudizio di considerare la vita stanziale come regola e normalità. La compresenza di queste identità mette in discussione anche i quadri analitici della disciplina urbanistica, abituata da sempre a ragionare in termini di invarianze territoriali e fissità dei contesti. L'urbanistica ha tradizionalmente descritto la città attraverso visioni dall'alto che appiattivano e cristallizzavano il fluire urbano in rappresentazioni cartografiche astrattamente normative. Sembra giunto il tempo per rimettere in discussione questo tipo di approccio analitico. A partire da una riconcettualizzazione dell'idea stessa di rappresentazione, il libro adotta la prospettiva del migrante: l'unico in grado di suggerire una visione in movimento dello spazio sociale. Si tratta di una prospettiva di ricerca che si rivolge agli spazi del vissuto individuale e collettivo, alla narrazione di dimensioni relazionali, ai processi di costruzione di senso, alle interpretazioni di racconti e di interazioni sociali.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

MIGRANTI
15
verso una ricomposizione di nomadismo e sedentarietà
21
Ospitalità conflitti e malinteso
28
Territori migranti
35
RAPPRESENTAZIONI E CITTÀ
41
Rettangolarizzazione prospettica
47
oggettività
52
Rappresentare al plurale
58
geografie di luoghi liberati che migrano allinterno
147
La cartonopoli Ocalan ed il progetto Ararat
155
movimenti e insicurezza
166
VERSO UNA NARRAZIONE IPERMEDIALE
175
Tempo cronogeografie e urbanistica
181
Estetiche multisensoriali e metafore vive
189
E POLITICHE
193
nulla in questa commedia esiste di posto
200

METODOLOGIE QUALITATIVE
67
Perché parlare di me?
73
La ricerca qualitativa
79
Alice ed altre storie di cucina
85
LIMITI E POSSIBILITÀ
91
Impianto procedurale dellapproccio biografico
111
diffidenze e nodi problematici
117
Soggettivismo e validità delle storie di vita
123
analisi ed interpretazioni delle storie di vita
131
MIGRANTI E STORIE DI VITA
139
Un processo fondato sulla costruzione didentità
207
Un processo continuo
214
Pensiero narrativo
220
come e perché costruire occasioni
226
Intercettare nuove competenze
232
Costrutti transitori ed organizzazioni effimere
238
il diritto di nominare
250
Oltre la partecipazione
260
Bibliografia
269
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche