Memorie biografiche di que'uomini illustri imolesi, le cui imagini sono locate in questa nostra iconoteca, che si distinsero in ogni ramo di scienze, e nelle belle arti

Copertina anteriore
Galeati, 1828 - 230 pagine
0 Recensioni
Google non verifica le recensioni, ma controlla e rimuove i contenuti falsi quando vengono identificati
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Sommario

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 202 - Erosemi su quella parte del gius delle genti e pubblico che dicesi pubblica economia : per uso della cattedra rispettiva , in armonìa colla scienza del Jus positivo civile di L.
Pagina 133 - Catalogo e quindi ci limitiamo ad accennare i principali lavori . Sono opere del nostro insigne Architetto i Duomi d* Imola di Fermo di Fossombrone di Macerata, le Chiese di S.
Pagina 132 - Geometria si applicò per tempa allo studio architettonico . Vasto di genio e grande intraprendente si avanzò con incredibile rapidità nella novella carriera: fermo e leale di carattere, ameno nel trauo, arguto e lepido nella espressione si assicurò l" affetto ed i riguardi d'incliti personaggi, e specialmente dell' Eminentissimo Vescovo Gian-Carlo Bandi.
Pagina 205 - Settembre 1 6o9. con mero , e misto impero il Castello di .Belluria nel Territorio di Rimino. Passato a servire i Fiorentini si rendette benemerito della dominante famiglia de
Pagina 102 - Mancarti furon dati alla pubblica luce raccolti in otto libri i Carmi latini di Flaminio soavi, e puri come il di Lui carattere — Nulla vi ha in essi di raffinato né di piccante. Pensieri naturali ed ovvj vestiti di scelte voci e di nobili frasi arricchiscono i latini suoi versi di quella semplicità elegaste, in cui per avventura è riposto il tipo più sicuro della bellezza rs (i).
Pagina 132 - Croce d' oro proclamandolo Cavaliere dell' Ordine Pontificio detto dello Sperone d' Oro. J moltissimi disegni del Morelli sì rapporto ai Templi come in ordine ai Palagi ai Teatri ai Ponti agli Archi mostrano la novità e la maestà dell...
Pagina 100 - Longolio che poi fece al Flaminio il seguente elogio =: Sappiate che dopo molti secoli non vi fu uomo che abbia eguagliato il Flaminio in vivacità di spirito, in sapere in tir.
Pagina 151 - guerre dalle quali travagliato fu quel paese , 1 54 " furon fatali al Flaminio ., che avendo in esse " perduto quanto avea colle sue fatiche e colla " sua industria raccolto , spogliato d' ogni cosa ,
Pagina 151 - ... suo impiego verso il 1517. La fama sparsa " del saper del Flaminio trasse colà molti nobi" li giovani , che inviati da...
Pagina 150 - Trevigi col" lo stipendio di cento zecchini , e ivi prese a " sua moglie una certa Veturia giovane nobile " di quel paese . Di là passò nell' impiego me<c desimo circa il 1491.

Informazioni bibliografiche