Le luci di settembre

Copertina anteriore
Mondadori, 2011 - 268 pagine
4 Recensioni
Durante l'estate del 1937 Simone Sauvelle, rimasta all'improvviso vedova, abbandona Parigi assieme ai figli, Irene e Dorian, e si trasferisce in un piccolo paese sulla costa per sfuggire agli ingenti debiti accumulati dal marito. Trova lavoro come governante per il facoltoso fabbricante di giocattoli Lazarus Jann in una gigantesca magione chiamata Cravenmoore, dove l'uomo vive con la moglie malata. Tutto sembra andare per il meglio. Lazarus si dimostra un uomo gradevole, tratta con riguardo Simone e i figli, a cui mostra gli strani esseri meccanici che ha creato - e che sembrano avere vita propria - mentre Irene si innamora di Ismael, il cugino di Hannah, la cuoca della casa. Ma eventi macabri e strane apparizioni sconvolgono l'armonia di Cravenmoore: Hannah, viene trovata morta e una misteriosa ombra si impossessa della tenuta. SpetterÓ a Irene e Ismael lottare contro un nemico invisibile per salvare Simone e svelare l'oscuro segreto che avvolge la fabbrica dei giocattoli, un enigma che li unirÓ per sempre e li trascinerÓ nella pi¨ emozionante delle avventure in un mondo labirintico di luci e ombre.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

LEO: Gradevole - adatto anche ad una lettura da parte dei ragazzi

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

Una altro libro costruito sui clichÚ di Zafon. Una storia gotica e misteriosa che coinvolge ragazzi, un maniero oscuro e una forza maligna superiore che cerca di dominare la vita dei protagonisti.
Costruito con intelligenza e semplicitÓ tiene abbastanza legato il lettore ad un filo di suspense. E' tutto sommato un libro discreto preso singolarmente, mentre se si hanno giÓ letto altri libri dello stesso autore, pu˛ stancare un po'.
Va considerato come narrativa per ragazzi.
 

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni bibliografiche