L'isola di Arturo: romanzo

Copertina anteriore
Einaudi, 1995 - 398 pagine
Il romanzo è un'esplorazione attenta della prima realtà verso le sorgenti non inquinate della vita. L'isola nativa rappresenta una felice reclusione originaria e, insieme, la tentazione delle terre ignote. L'isola, dunque, è il punto di una scelta e a tale scelta finale, attraverso le varie prove necessarie, si prepara qui, nella sua isola, l'eroe ragazzo-Arturo. E' una scelta rischiosa perché non si dà uscita dall'isola senza la traversata del mare materno; come dire il passaggio dalla preistoria infantile verso la storia e la coscienza.

Dall'interno del libro

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

L' isola di Arturo

Recensione dell'utente  - Valentina - IBS

Bellissimo. La Morante è il più grande scrittore del Novecento italiano. Leggi recensione completa

L' isola di Arturo

Recensione dell'utente  - Cristiano Cant - IBS

Quando Edipo avvicina Telemaco, quando lo sguardo fissa la stella sentendone l'alito vero, l'influsso, fino alle vette di un sembiante eroico, incarnato, allora il mito trova fra le sue unghie la ... Leggi recensione completa

Sommario

Dedica
5
Re e stella del cielo
11
La Casa dei guaglioni
20
Copyright

69 sezioni non visualizzate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche