Pesi e misure antiche di Genova e del Genovesato

Copertina anteriore
Tip. del R. Istituto sordo-muti, 1871 - 121 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 10 - Per tale egoismo intendo signiflcare quella tendenza di accrescere insensibilmente , almeno nel dubbio, i pesi e le misure nazionali, allo scopo di aumentare l'importazione della mercanzia, senza pagarne l'eccesso.
Pagina 105 - Tabacco. — È quel recipiente di legno quadrato attaccato con corde o catene alla stadera ove si colloca la calce per pesarla.
Pagina 105 - Kiros (mano) e fosse nome di mazzo di lino, il quale è appunto di 18 once, e quindi una manata.
Pagina 104 - La più grossa unità di peso che si usasse nel Genovesato (meno quello per le legne) , forse derivato dall' arabo Kantar che , stando al Ciadirgy , Dizionario Turco-Arabo , significa stadera — era di 100 rotoli, pari a 150 libbre.
Pagina 58 - Genova, in molte centinaia di documenti, nei quali figurano il piede, la pertica, e la tavola liprandiche (non certo la pertica jugerale né lo jiigero tiprandid), non mi riuscì mai di trovare la relazione ne diretta né indiretta, che aver poteva esso piede liprando coll...
Pagina 74 - Savona, ora irreperibile, che tratta del Governo di Beccario Beccaria Pavese, Podestà di Savona nell'anno 1322.

Informazioni bibliografiche