Versi

Copertina anteriore
A spese Remondini di Venezia, 1784 - 143 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 143 - Pompd m$. non vi esser cosa alcuna contro la Santa Fede Cattolica , e parimente per attestato del Segretario nostro ^ niente contro Principi , e buoni costumi , concediamo licenza a Giuseppe...
Pagina 62 - Così Natura , grande ancor se giucca , Spesso gode accoppiar l'orrido e il bello, Somma pittrice in contrapposti. E il vago Non appar forse di Morgana aspetto Tra due infamie del mar , Cariddi e Scilla? Pende su fresca valle arida rupe, Tra piagge di bei fior mugghia un torrente, E tal vedrai di giovinetta donna Sotto viso gentil rustiche voglie , E in Angelico petto un cor d'Inferno.
Pagina 71 - Partenope solchiam l' onda, cui fea Lucida e crespa il bell'argenteo lume De la tacita Luna. Al fuggitivo Lito io spesso mirava, e di Morgana Non volgea si le meraviglie in petto, Che non volgessi ed ancor più le care Mura, e il viso gentil, gli atti soavi, Lo sguardo in sé raccolto, il parco labbro, E il rossor vago, e la pudica fuga; E tutta del compagno Astro, che piove Si dolce in suo cheto vagar tristezza, Mesto e lieto io sentia nel cor la forza. Sorgiam, Temira: la notturna veglia T aspetta,...
Pagina 71 - Lo sguardo in se raccolto, il parco labbro , E il rossor vago, e la pudica fuga ; E tutta del compagno Astro, che piove Si dolce in suo cheto vagar tristezza, Mesto e lieto io sentia nel cor la forza. Sorgiam , Temira : la notturna veglia T aspetta , e grida ch
Pagina 43 - Happy, for ages still, if the pursuit Of pleasure, the decay of moral sense, And the ill-omened calm of endless peace Sap not the pristine vigour of your souls.
Pagina 50 - ... imposto: Poi , la scena mutando , ecco sfilarsi Mille viali di ben culte piante , E fiorir sotto a innumerevol greggia Mille colline : indi mutando ancora , Schiere di Fanti e di Cavalli armate Muover come ad assalto , e le faville Di vicina battaglia in cor volgendo : Ed altre varie forme e pinti aspetti, Che vengono e che van , tornan, dan loco A pinti aspetti e ad altre varie forme, Qual fosse...
Pagina 5 - Ulisse'] in quell'età in cui gl'ingegni anche più felici ne danno appena de" buoni sonetti, egli è andato poi scorrendo diverse provincie poetiche, e sempre con passi grandi e sicuri. Questo non è tutto : egli è fornito in singolar modo di quella modestia che oggi è pochissimo...
Pagina 84 - Sans scucì, spesso mutar Sofia Parigi e Oxford gode col regio albergo, Tocchi tu mai le aurate corde? o tanto La rigida Sofia di te s' indonna, Ch'onta a far temi, anche fingendo, al vero?
Pagina 49 - E già nato era il Sol : quand'ecco in fretta Donne e fanciulli, ogni uom correre al mare Veggio , e gridar Morgana odo, Morgana, E Morgana iterar gli scogli e l'onde. Precipitiam le scale, e in erto loco Su l'orme del mio duce i passi affretto.
Pagina 64 - E bei fatti ciascun traea del capo , E ne ordian lor novelle. Al Tebro in riva Ecco d'Unni e Roman sì orrenda zuffa, Che d...

Informazioni bibliografiche