Dizionario geografico, fisico, storico della Toscana: contenente la descrizione di tutti i luoghi del granducato, ducato di Lucca, Garfagnana e Lunigiana, Volume 2

Copertina anteriore
Presso l'autore e editore, 1835
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Sommario

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 419 - Era il detto luogo sopra una piccola montagnetta, da ogni parte lontano alquanto alle nostre strade, di varj albuscelli e piante tutte di verdi fronde ripieno, piacevoli a riguardare : in sul colmo della quale era un palagio con bello e gran cortile nel mezzo, e con logge e con sale e con camere, tutte, ciascuna verso di sé bellissima, e di liete dipinture...
Pagina 250 - SM è intimamente persuasa che il più efficace mezzo per sempre più consolidare la fiducia e la confidenza dei popoli verso qualunque governo, sia quello di sottoporre alla cognizione di ciascun individuo le diverse mire e ragioni che hanno servito di fondamento alle ordinazioni e provvedimenti e di manifestare senza riserva e con la possibile chiarezza l'erogazione dei prodotti delle pubbliche contribuzioni...
Pagina 378 - Ciascun , che della bella insegna porta Del gran Barone , il cui nome e il cui pregio La festa di Tommaso riconforta , Da esso ebbe milizia e privilegio , Avvegna che col popol si rauni Oggi colui che la fascia col fregio.
Pagina 386 - Più tosto di' ch' io lascerò l' asprezza Di questi sassi , e questa gente inculta , Simile al luogo ov' ella é nata e avvezza; E non avrò , qual da punir con multa , Qual con minacce , e da dolermi ognora Che qui la forza a la ragione insulta. Dimmi ch' io potrò aver ozio talora Di riveder le Muse, e con lor sotto Le sacre frondi ir poetando ancora.
Pagina 419 - ... di preziosi vini; cose più atte a curiosi bevitori, che a sobrie e oneste donne: il quale tutto spazzato, e nelle camere i letti fatti, e ogni cosa di fiori, quali nella stagione si potevano avere, piena, e di giunchi giuncata, la vegnente brigata trovò con suo non poco piacere.
Pagina 259 - ... arte non erano esaurite , e fissando « intanto la sovrana Sua considerazione sopra la « pianura di Grosseto , la sottrasse in pochi mesi « a quell'elemento d'infezione, che può emanare « dalla mescolanza delle acque marine colle plu
Pagina 386 - Qui dove argenteo il corso La Turrita discioglie, e seco viene A maritarsi innamorato il...
Pagina 257 - Niuna disuguaglianza di età, di grado, di fortuna, niuna altra premura, nessun' affare o domestico o civile, tutti i passi, tutte le lingue, tutte le orecchie a questo solo...
Pagina 240 - ... la Toscana non dovesse esser sempre Provincia di un Sovrano assente, e si stabilisse a Firenze la residenza del Principe Carlo o la renunzia dello Stato al medesimo nel caso che il Duca Francesco conseguisse la Corona Imperiale , i Ministri Cesarei e quelli di Lorena assicurarono il Bartolommei che non restando la Toscana compresa nella prammatica sanzione , né potendo a forma del trattato di Londra essere incorporata con gli Stati ereditarj della Casa d' Austria , subito che la successione...
Pagina 567 - Carta geognostica ed orittognostica della Toscana, per servire alla Tecnologia o al modo di rendere utili i Minerali del Gran Ducato alle Arti ed alle Manufacture.

Informazioni bibliografiche