La parte più tenera

Copertina anteriore
Ponte alle Grazie, 2013 - 333 pagine
2 Recensioni
Ruth Reichl aveva nove anni quando capì che il cibo poteva essere pericoloso, e che avrebbe dovuto impedire a sua madre, la Regina della Muffa, di uccidere gli ospiti con le sue prodezze gastronomiche. Oggi Ruth Reichl è la critica culinaria più famosa in America. È naturale, quindi, che le sue descrizioni di piatti e sapori siano incantevoli. Ma nel suo libro c'è molto di più, perché Ruth ha un appetito speciale anche per la vita e perché, come dice, "osservando le persone mangiare si poteva scoprire chi erano". Ci parla della sua infanzia, e di sua madre, racconta i suoi primi passi in cucina con la signora Peavey, la domestica dal passato aristocratico, e con Alice, la cuoca caraibica che nei momenti difficili cucina le sue fantastiche mele al forno con salsa dura. Ma è a casa di un ricco buongustaio francese, che Ruth capisce per la prima volta cosa significhi davvero mangiare. Ventenne, si trasferisce a New York con suo marito Doug: la cucina del suo loft diventa il punto di riferimento per un gruppo variopinto di amici fedeli. Con loro Ruth va a vivere in una comune in California: sono i primi anni Settanta e lei si sforza di rendere invitanti le ricette politicamente corrette dell'epoca (pâté di ceci, polpettoni di arachidi e sesamo). Personaggi dipinti con affetto e ironia, storie autentiche e toccanti, illuminate da un umorismo contagioso: è difficile resistere all'umanità che rende unico questo libro, e quando si finisce di leggerlo si sente un po' la mancanza di Ruth e dei suoi amici.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

La parte più tenera

Recensione dell'utente  - Adelaide - IBS

Uno stile semplice, vero, divertente. Un libro da leggere per trascorrere qualche ora di quiete e relax. Ci sono anche alcune ricette da provare! Leggi recensione completa

La parte più tenera

Recensione dell'utente  - Anna - IBS

Un libro molto leggero. La parte iniziale mi ha incuriosita e divertita, ma procedendo nella lettura il tono cambia passando da quello scanzonato iniziale a quello più (pseudo) introspettivo finale ... Leggi recensione completa

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni bibliografiche