Il Buonarroti

Copertina anteriore
Tipografia delle scienze mathematiche e fisiche, 1871
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 208 - O della propria o dell' altrui vergogna Pur sentirà la tua parola brusca; Ma nondimen , rimossa ogni menzogna , Tutta tua vision fa manifesta, E lascia pur grattar dov' è la rogna : Che se la voce tua sarà molesta Nel primo gusto, vital nutrimento Lascerà poi quando sarà digesta. Questo tuo grido farà come vento Che le più alte cime più percuote : E ciò non fa d
Pagina 206 - Lo ministro maggior della natura, Che del valor del cielo il mondo imprenta, E col suo lume il tempo ne misura, Con quella parte , che su si rammenta , Congiunto si girava per le spire, In che più tosto ogni ora s' appresenta; Ed io era con lui : ma del salire Non m' accors
Pagina 213 - Nel suo profondo vidi, che s' interna, Legato con amore in un volume, Ciò , che per 1...
Pagina 6 - Che di giusto voler lo suo si face . Veramente da tre mesi egli ha tolto , Chi ha voluto entrar con tutta pace : Ond...
Pagina 81 - E s' io al vero son timido amico , Temo di perder vita tra coloro Che questo tempo chiameranno antico. La luce in che rideva il mio tesoro Ch' io trovai lì , si fe' prima corrusca, Quale a raggio di sole specchio d' oro ; Indi rispose : coscienza fusca O della propria o dell...
Pagina 207 - Che ben mostrar disio de' corpi morti: Forse non pur per lor , ma per le mamme, Per li padri, e per gli altri che fur cari, Anzi che fosser sempiterne fiamme. Ed ecco intorno di chiarezza pari Nascer un lustro sopra quel che v' era, A guisa d
Pagina 70 - ... luoghi ch'io dico, nei quali pure egli va bene spesso anzi per l'ordinario con ributtante freddezza e aridità in traccia di luoghi di classici greci e latini, di espressioni di concetti di movimenti classici per esprimerli elegantemente lasciando con ciò freddissimo l'uditore, che non trova ancor quivi se non quella coltura (la quale in questi casi più quasi nuoce di quello giovi) che trova per tutto il resto della composizione, sparso anch'esso di traduzioni di pezzi de
Pagina 203 - Ne' mirabili aspetti Vostri risplende non so che divino. Che vi trasmuta da' primi concetti. Però non fui a rimembrar festino : Ma or m
Pagina 240 - l vero condito in molli versi I più schivi, allettando, ha persuaso: Così all'egro fanciul porgiamo aspersi Di soave licor gli orli del vaso; Succhi amari ingannato intanto ei beve, E dall
Pagina 209 - Li moderni pastori , e chi gli meni , Tanto son gravi , e chi dirietro gli alzi . Cuopron de...

Informazioni bibliografiche