Cosa ti manca per essere felice?

Copertina anteriore
Edizioni Mondadori, 11 ott 2011 - 192 pagine
2 Recensioni
Perché ci identifichiamo sempre con quello che non abbiamo, invece di guardare quello che c'è? Spesso i limiti non sono reali, i limiti sono solo negli occhi di chi ci guarda. Dobbiamo fermarci in tempo, prima di diventare quello che gli altri si aspettano che siamo. È nostra responsabilità darci la forma che vogliamo, liberarci di un po' di scuse e diventare chi vogliamo essere, manipolare la nostra esistenza perché ci assomigli. Non importa se hai le braccia o non le hai, se sei lunghissimo o alto un metro e un tappo, se sei bianco, nero, giallo o verde, se ci vedi o sei cieco o hai gli occhiali spessi così, se sei fragile o una roccia, se sei biondo o hai i capelli viola o il naso storto, se sei immobilizzato a terra o guardi il mondo dalle profondità più inesplorate del cielo. La diversità è ovunque, è l'unica cosa che ci accomuna tutti. Tutti siamo diversi, e meno male, altrimenti vivremmo in un mondo di formiche. Non c'è nulla che non possa essere fatto, basta trovare il modo giusto per farlo. Io tengo il microfono con i piedi, altri con le mani, altri ancora lo tengono sull'asta. Sta a noi trovare il modo giusto per noi. Io credo nella legge dell'attrazione: quello che dai ricevi. Se trasmetti amore, attenzione, serenità; se guardi alla vita con uno sguardo costruttivo; se scegli di essere attento agli altri e al loro benessere; se conservi le cose che ami e lasci scivolare via quelle negative, la vita ti sorriderà. Se avessi avuto paura sarei andata all'indietro, invece che avanti. Se mi fossi preoccupata mi sarei bloccata, non mi sarei buttata, avrei immaginato foschi scenari e mi sarei ritirata. Invece ho immaginato. Adesso sono felice, smodatamente, spudoratamente felice. Ed è una gioia raccontarla, questa mia felicità. Simona
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

CHE GLI ULTIMI NON SONO NULLA SONO SOLO DEGLI ZERI I COSI DETTI DISABILI BE INVECE NON E COSI SONO IL NUMERO 1 I VERI DISABILI SONO LA GENTE MA NON TUTTI SOLO ALCUNI QUELLI DISABILI

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

Cosa ti manca per essere felice?

Pagine selezionate

Indice

Lautore
Simona Atzori
 
 
 
 
Il sogno
La prima danza
Le mie mani
Io posso essere felice
Gli amici
Il mio migliore amico
Io posso sorridere in tanti modi
Luomo che volava
Lalbero magico
Io posso stringere la mano

Le sue braccia sono rimaste in Cielo
Io posso danzare
Laltalena
Debutto
Il colore rosso
Io posso scrivere
La danza di luce
Koumpounophobia
Anna
Io posso darmi la forma che voglio
17 gennaio 1991
Roma ci attendeva
Un uomo chiamato papa
Solo unamica
Io posso difendermi
Il cielo del Canada
Volo damore
Io posso essere Simona
Un angelo in libera uscita
La danza dei 25002
Io posso lavarmi i capelli
Perché sei felice?
Attesa damore
Io posso volare
Fly for Life
Libera
Sono un girasole
Danza di libertà
Io posso stupirmi
Ricomincio da Me
 
Ringraziamenti
INSERTO FOTOGRAFICO
Nel 1992 Simona viene ricevuta da papa Giovanni Paolo II insieme a una delegazione della VDMFK lassociazione delle persone che dipingono con l...
Simona con uno dei suoi angeli Candido Cannavò conosciuto mentre raccoglieva storie per il libro E li chiamano disabili Qui sono ritratti al Pescara ...
Simona alla guida Nella foto successiva prende parte al Fly for Life project di Jeff Onorato campione di sci nautico a La Maddalena Gabriele Rigon
Simona al trucco duranteun incontromotivazionale a Montevarchi e in Kenya circondata dai bambini del Saint Martin nel novembre del 2010 Gabrie...
Simona balla con Luca Alberti durante la cerimonia di inaugurazione delle Paralimpiadi invernali di Torino nel 2006 In bianco la danza di apertura ...
Luca e Simona dopo il valzer finale
Simona consegna il premio Atzori a Roberto Bolle dalle mani di Franca Roberto la moglie di Candido Cannavò dopo essersi esibita al Roberto Bolle a...
Simona si esibisce a Vigevano nel 2010 con Marco Messina Danzano il passo a due Passione durante lo spettacolo Me Alberto Reina
Simona con Salvo Perdichizzi Andrea Signori
Simona con Eloisa Milletti e Mariacristina Paolini Alberto Reina
Simona e Giusy Sprovieri danzano per i detenuti del carcere kenyota di Nyahururu
Il ritratto di Carla Fracci ispirato a Giselle che Simona ha donato allétoile nel 2006
LibertArte olio su tela 2006
Volo damore pastello su carta 2001
MeeTepastello su carta 2003
Gabriele Rigon
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche