Omosessualità e sacerdozio: Questioni formative

Copertina anteriore
Ancora, 31 ott 2019 - 128 pagine
Quando parliamo di omosessualità, di cosa stiamo parlando? La risposta parrebbe scontata, ma non è così. Spesso non è così nemmeno per colui che, come seminarista o come prete che si interroga sul proprio orientamento sessuale, vive in una condizione che, non di rado, non sa decifrare o ritiene di non riuscire ad affrontare. Confrontarsi, poi, dentro e fuori la Chiesa, è reso oltremodo difficile da un dibattito che oggi, frequentemente, scade nel conflitto e finisce per creare opposti schieramenti. Il fatto di riconoscersi in uno schieramento, apparentemente mette ordine; paradossalmente può condurre a maggiore confusione e disorientamento. Accade così ogniqualvolta si intende rinchiudere l’umanità di una persona – dunque pure la sua ricchezza e il suo carisma – negli spazi angusti delle «etichette». Siano quelle che siano.Il testo intende procedere in un senso interpretativo e non riduttivamente diagnostico. L’orientamento sessuale non può essere esaminato alla stregua di un tratto isolato della personalità, ma va compreso all’interno di un sistema i cui attori sono la persona, ma pure il suo contesto. La sua valutazione in una prospettiva vocazionale, perciò, non può prescindere dalla valutazione del bene evangelico che la persona nel suo contesto è condotta a esprimere.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni sull'autore (2019)

Stefano Guarinelli, psicologo e psicoterapeuta, appartiene all’équipe di consulenza psicologica del Seminario Arcivescovile di Milano ed è professore stabile straordinario della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, presso la Sezione del Seminario Arcivescovile. Inoltre, è docente incaricato presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano, la Escuela de Formadores di Salamanca (istituto collegato alla Pontificia Universidad Comillas di Madrid) e docente invitato presso l’Università Pontificia Salesiana di Torino e la Scuola Adleriana di Psicoterapia di Torino. Collabora, come vicario festivo, con la Comunità Pastorale di Giussano (MB).

Informazioni bibliografiche