Immagini della pagina
PDF

dell'Evangelio nel mezzo vie uri. de quadri di Maflìmo ,che (lavane nel cord del reflo tanto i duciate* ralià quefto quanto quelli t che (ti fra le feneftrc, fono tutti opera de noftroLuca Giordani.

Nella parte dell'Epiftola il pri. mo è di'.Carlo MeIIino,quel di mezzo di Malììmo , cheftavanodentrc del coro,tutti gl'altri come nell'ai* tro muro fono del Giordani.

I quadri che ftan fra le fineftre_/ fono flati dipinti da diverfi noftri giovani Napoletani, difcepoli de! Giordano, del V.tccari, e di Malfimo . Sii la porta maggiore da dentro vi è un bel quadro,douecfpreft;] vi ilà la Santiilima Vergine Annutiata.Egli dopera diGiorBcrnardo Lama. Li due laterali à qucfti fono del pennello di Santafede. Come^ anco quelli che ftanno su l'ingredì minori,e laterali dalla Chiefa pref(o degl'Organi, p;rche èdafaperfi che v'erano duefamofi Organi ail'antica con li Tuoi portelli, che li

co*

Gtor**tA Terza. 311 coprìuano,dipinti da dentro,edau fuori dalSantafede (come fi difle) !bno flati fatti alla moderna col difcgno del Caualiet Lazzari, ed in'agliati eoa molta diligenza da Nicolò Schifano. Tutta la Chiefsu, ftà nobilmente ftuccata,e ficcameicpofta in oro.

Lcftatucdiftucco, che ftanno sulclunette delle Cappelle della-, naucfono òpere del nofcro Nicolò Vaccari.

Tutto l'Altare poi ornato fi vede di pretiofiflìmi marmi confamofecolonne, che hanno i loro finimcnti,come de'capitelli,bafe,& altri ornamenti,tuttidi bronzodorato con quel maravigliofo padiglione,che noi diciamo baldacchino foftenuto da due gran Putti fimilmentedi bronzo dorato. Opera che fudifignata, e guidata dal Cavalier Fanfaga, & in quefto Altare v'andò di fpefadg.mila feudi.

11 quadro, che in detto Altare (i. vede di fopra , douc (là cfprefT* la

San

Santi (lima Vergine Annuntiat dall'Angelo, è egli l'antica dipin to à temperala tempo della Regi ca Giovanna Seconda,e quefto ve defi ornato tutto di pietre azui okramarine, e di bronzi dorati - E Tocco vi e un pezzo di muro, ni quale ftà dipincoà frefco l'Imagi oc di S. Anna colla Vergine fua fi gliuola, & il Bambino Giesu. Que (lo con gran diligenza fu tagliai dall'antico palazzo di Trojano C; racciolo Principedi Melfi ,cheftj va preflo laChidadiS. Scerano vi cino alla noftra Cattedrale^ fu de nato dall'ifttfflb Principe a qucfl Chiefa. Quefta fagralmagine,pei che trattata fuffe con maggior ve neratione,degnandofi la mifcrico dia Dirinadi far per mezzo di que fìa infinite gratie a' bifognofi, e \ futrafportata con moka follenni tà,e pompa à 5.d'Ottobre del 150

Indetto Altare vi fi vede un famofa Cuftodia tutta d'argent ticca di ben confiderate ftatuc. O

pe

Giornata Ttrx,*.' 313 petad'Antonio.Monte,& in quefta vi Gfpefcjcncil'argentOjCne'lavori 17. mila feudi. Vi Ci vedono ancora due grand'Angioli d'argenta quanto alnaturale, ogn'uno de' quali tiene un torcicrc:opera fimiimsntc del Monte,& in queft'opera vicdifpefa lo.mihfcudi.

Le porte laterali} perle quali il và al coro, fono fimilmente d'argento ben lavorato con faraofe figure, e vi è di fptfa da 8000. feudi dell'ifteflo Autore.

I torcieri da terra , icand lieri, con gl'altri ornamenti didettjAK tarc,chf fono cofa maravigliofj (i ponno vedere nel guardarobha della Sacriftia, quando qui non (i veggono cfpofti.

Nel piano di detto Altare vili vedel'humilc frpultura della Regina Giovanna Seconda, chemorì nell'anno 1435.311'! i. di Febraro, & in quefta s'eflinfc il dominio de' Franccfi nel Regno, equefta per gratitudine ètlatareftaurata dai HI. R t Go

L

Governatori di quefta Santa Cafri dalli quali vi fu pofta la Tegnente^ Epigrafe.

JRegijtyoflìbuS) O" memori*

Sipiilchriitn, quod ipfa morteti» humi deltgerat

Jaanes inf unire pompa* exofa

tPietatem fecali & meritorttm

Non immemore* O Economi ••

\ Rt filine» dum & exornandum

Curaverunt magnifcentius p

turifiltiHÌ/et

t/4)t*o Dom.MDC.vi.mcn. E l'antico così diceua

. Secando Hangar i*) Hit

[ocr errors]
« IndietroContinua »