Storia d'Italia dal 1861 al 1997

Copertina anteriore
Gius.Laterza & Figli Spa - 712 pagine
Finalmente in edizione economica la Storia d'Italia che ha rinnovato il modo di fare storia nel nostro paese.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

un libro assolutamente non veritiero scritto con animo fazioso e menzognero nei confronti dell'Italia .
l'autore dimostra tutta la sua ignoranza sulla vera storia dell'Italia durante il Fascismo,che
fu la vera spinta e motore per il progresso sociale,economico e civile del Paese,sconvolto da una guerra infame e rinato ad opera di legislatori,industriali ed economisti assolutamente superiori e che non rubavano !!
Non ne consiglio la lettura !!
 

Pagine selezionate

Sommario

Capitolo settimo Giolitti e le riforme liberali 19001911
Capitolo ottavo I prodromi della guerra
Capitolo nono La guerra e il dopoguerra 19151922
Capitolo decimo La rivoluzione di Mussolini 19221925
Capitolo undicesimo Teoria e prassi del fascismo
Capitolo dodicesimo Declino e caduta di un impero romano
Capitolo tredicesimo La trasformazione dellItalia 19431969
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni sull'autore (2014)

Michele Sampaolo, dopo aver condotto studi sia umanistici che scientifici, ha lavorato per lungo tempo nel campo editoriale occupandosi in particolare del settore divulgativo-scientifico.

William Chester Jordan, medievista di fama, è docente di Storia alla Princeton University. Tra i suoi temi di ricerca figurano le crociate, la storia costituzionale inglese, questioni di genere, di economia, di ebraismo e, più recentemente, le relazioni Stato-Chiesa nel XIII e XIV secolo. Per i suoi studi gli è stata conferita la Medaglia Haskins. Èmembro della Medieval Academy of America, della American Philosophical Society e della American Academy of Arts and Sciences. Tra le sue più recenti pubblicazioni: Unceasing Strife, Unending Fear: Jacques de Thérines and the Freedom of the Church in the Age of the Last Capetians (2005); A Tale of Two Monasteries: Westminster and Saint-Denis in the Thirteenth Century (2009); Men at the Center: Redemptive Governance under Louis IX (2012).

Denis Mack Smith è lo storico inglese più noto nel nostro Paese.

Informazioni bibliografiche