Vita del sommo pontefica Pio vii, Volume 2

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 255 - Quibus omnibus, et singulis, etiamsi pro eorum sufficienti derogatione de illis, eorumque totis tenoribus specialis, specifica, expressa, et individua, ac de verbo ad verbum, non autem per clausulas generales idem importantes mentio, seu quaevis alia expressio habenda, aut aliqua alia exquisita forma ad hoc servanda foret...
Pagina 257 - la quale è stata sempre l'oggetto delle nostre amorose cure e paterne sollecitudini , non per alcun intrigo di mondana politica , ma per non aver voluto tradire i nostri doveri e la nostra coscienza . Piacere agli uomini e dispiacere a Dio , se non è...
Pagina 209 - Magno fu fatta non a vantaggio de' nemici della Religione, viene ad accusarsi di tradirne i santi interessi. Quest' accusa ha penetrato profondamente l'animo del Santo Padre, il quale soffre da tre anni in circa a questa parte la persecuzione , che soffre per il bene appunto della Religione , e per esser fedele ai doveri del suo apostolato. Egli la soffre per non essersi voluto impegnare ad un sistema permanente di guerra , e per non aver voluto frapporre col fatto proprio impedimento al libero esercizio...
Pagina 208 - Sede le provincie ora usurpate : è noto che erano esse da un epoca assai più rimota in potere de' romani Pontefici , per una libera dedizione de' popoli abbandonati dagl'imperatori d' Oriente , che occupato poscia dalle armi de longobardi l' Esarcato di Ravenna , e la Pentapoli che comprendeva tali provincie , Pipino illustre e pio genitore di Carlo magno le ritolse dalle loro mani , e le restituì con un atto di donazione al Pontefice Stefano : che quel grande imperatore , lustro ed ammirazione...
Pagina 257 - Fedeli , e saremo contenti di terminare cosi parcamente l' amara carriera de' nostri giorni penosi . Adoriamo con profonda umiltà gl' imperscrutabili Decreti di Dio; invochiamo la sua divina misericordia sopra i buoni sudditi nostri , che saranno sempre il nostro gaudio e la nostra corona / e dopo aver fatto in queste durissime circostanze tutto ciò ch...
Pagina 213 - Re de" regi e Signore dei dominanti , Forma intanto sua Santità voti ardentiss'mi al Padre delle misericordie , affinchè ispiri a que' sudditi che sono sottratti dalla forza al suo dominio , e che sono , e saranno sempre la sua tenerezza , lo spirito di pazienza , e di rassegnazione , onde aspettino sommessamente dal ciclo la consolazione , e la pace •> e conservino sempre inlatta nel loro cuore la religione , e la fede . — // Dio d
Pagina 254 - Congregationes, et quosvis atios quacumque praeemiuentia et potestate fungentes et functuros, sublata eis et eorum cuilibet quavis aliter judicandi et interpretandi facultate et auctoritate, judicari et definiri debere, ac irritum et inane, si secus super his a quoquam quavis auctoritate scienter, vel ignoranter contigerit attentari.
Pagina 212 - ... altro decreto una studiata astrazione del Sovrano temporale di Roma , dalla Persona del Vicario di Cristo , per simulare ad esso il rispetto. Chi è che non vegga , che la legge emanata tende ad impossibilitare a Sua Santità l'adempimento de...
Pagina 210 - Cattolica , per non divenir guerriero , e aggressore con evidente discapito della Religione . Se si chiama questo un tradire i santi interessi di essa, lo deciderà Iddio, la Chiesa, il Mondo, la Posterità . E
Pagina 200 - Santità si consolerà col pensiero , che Iddio è il padrone assoluto di tutti , e che tutto cede al suo divino volere , quando arriva la pienezza de' tempi da lui stabilita

Informazioni bibliografiche