Il matto inventato

Copertina anteriore
Bur - 240 pagine
0 Recensioni
La follia appartiene all’uomo: una impronta della specie, dell’esistere. Vittorino Andreoli Racconti, storie, vicende che si svolgono in quell’agghiacciante regno dell’assurdo che è molto spesso la realtà quotidiana, nella quale ciascuno di noi coltiva – apertamente, o in segreto – la propria follia, il proprio "mal d’essere". C’è – in queste parabole – chi scopre un insospettato strumento d’amore e chi, dietro una corazza apparentemente inscalfibile, cela segrete inconfessabili debolezze; c’è chi dispone di maschere per mille occasioni e chi crea un mondo virtuale di immagini schiacciando i pulsanti di un telecomando. Uomini che improvvisamente rinunciano al mondo per diventare barboni, prostitute che si raccontano favole per vivere, alcolizzati e drogati in cerca di un sogno impossibile... Nessuno dei protagonisti e dei personaggi di questi racconti ha un nome che lo identifichi: sotto la personale sofferenza si cela e si rivela il volto di ognuno, circondato dalla follia e folle lui stesso. Vittorino Andreoli si accosta alla "follia quotidiana" rinunciando alla schematica terminologia clinico-scientifica per mostrare la componente umana che la attraversa. Ne nasce un libro intrigante e inquietante, che rimanda a ciascuno di noi. Un’accesa tensione intellettuale che strappa il velo all’ipocrisia dell’apparente normalità.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Pagine selezionate

Indice

Sezione 1
Sezione 2
Sezione 3
Sezione 4
Sezione 5
Sezione 6
Sezione 7
Sezione 8
Sezione 9
Sezione 10
Sezione 11
Sezione 12

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni sull'autore (2012)

Vittorino Andreoli, psichiatra di fama mondiale, è sta- to direttore del Dipartimento di Psichiatria di Verona – Soave ed è membro della New York Academy of Sciences. Tra le sue ultime opere pubblicate in BUR ricordiamo Il denaro vile (2016), Ma siamo matti (2015), L’educazione (im)possibile (2014), Corso di sopravvivenza per genitori e insegnanti (2014), L’uomo di superficie (2013).

Informazioni bibliografiche