I papi del '900

Copertina anteriore
Giunti Editore, 2000 - 123 pagine
I pontefici e la Santa sede nella storia di questo secolo. Il ruolo del papato e le personalità dei pontefici che si sono susseguiti alla guida del mondo cattolico dagli inizi del secolo fino al momento mediatico del pontificato di Giovanni paolo II. Il persistere della tradizione intransigente e le aperture del Concilio Vaticano II, i silenzi e le ambiguità di Pio XII, le encicliche di Giovanni XXIII e Paolo VI, la politica 'estera' del Vaticano e i suoi rapporti con le diverse religioni del mondo, l'autorità morale, religiosa e politica dei pontefici il 'bisogno del religioso' che ha reso, con instancabile attivismo del papa polacco, l'immagine della Chiesa di Roma più vicina alle folle del mondo.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Sommario

LEREDITÀ DELLA TRADIZIONE INTRANSIGENTE
10
poteri del papa nella chiesa 13 Il patti lateranensi
27
Angelo G Roncalli 32 Don Lorenzo Milani e la Chiesa in Italia
48
PAOLO VI
70
pellegrinaggio di Paolo VI in Terra Santa 81 LOstpolitik vaticana
92
BIBLIOGRAFIA 124
Copyright

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 24 - Re ed il Governo stabilito secondo le leggi costituzionali dello Stato. Io giuro e prometto inoltre che non parteciperò ad alcun accordo né assisterò ad alcun consiglio che possa recar danno allo Stato italiano ed all'ordine pubblico e che non permetterò al mio clero simili partecipazioni. Preoccupandomi del bene e dell'interesse dello Stato italiano, cercherò di evitare ogni danno che possa minacciarlo ». Art.
Pagina 24 - L'Italia considera fondamento e coronamento dell'istruzione pubblica l'insegnamento della dottrina cristiana secondo la forma ricevuta dalla tradizione cattolica. E perciò consente che l'insegnamento religioso ora impartito nelle scuole pubbliche elementari abbia un ulteriore sviluppo nelle scuole medie, secondo programmi da stabilirsi d'accordo tra la Santa Sede e lo Stato.
Pagina 92 - Aldo Moro, semplicemente senza condizioni, non tanto per motivo della mia umile e affettuosa intercessione, ma in virtù della sua dignità di comune fratello in umanità, e per causa, che io voglio sperare avere forza nella vostra coscienza, d'un vero progresso sociale, che non deve essere macchiato di sangue innocente, né tormentato da superfluo dolore...
Pagina 24 - Davanti a Dio e sui Santi Vangeli io giuro e prometto, siccome si conviene ad un Vescovo, fedeltà allo Stato italiano. Io giuro e prometto di rispettare e di far rispettare dal mio clero il Re ed il Governo stabilito secondo le leggi costituzionali dello Stato.
Pagina 92 - Ed è in questo nome supremo di Cristo, che io mi rivolgo a voi che certamente non lo ignorate, a voi, ignoti e implacabili awersari di questo uomo degno e innocente; e vi prego in ginocchio, liberate l'onorevole Aldo Moro, semplicemente senza condizioni...
Pagina 64 - ... dare il suo giudizio morale, anche su cose che riguardano l'ordine politico, quando ciò sia richiesto dai diritti fondamentali della persona e dalla salvezza delle anime.
Pagina 40 - Per un prete, quale tragedia più grossa di questa potrà mai venire? Esser liberi, avere in mano sacramenti, Camera, Senato, stampa, radio, campanili, pulpiti, scuola e con tutta questa dovizia di mezzi divini e umani raccogliere il bel frutto d'esser derisi dai poveri, odiati dai più deboli, amati dai più forti. Aver la chiesa vuota. Vedersela vuotare ogni giorno di più. Saper che presto sarà finita per la fede dei poveri. Non ti vien fatto perfino di domandarti se la persecuzione potrà esser...
Pagina 68 - Cristo, tuttavia quanto è stato commesso durante la sua passione non può essere imputato né indistintamente a tutti gli ebrei allora viventi né agli ebrei del nostro tempo.
Pagina 24 - La Religione cattolica, apostolica e romana, è la sola religione dello Stato. Gli altri culti ora esistenti sono tollerati conformemente alle leggi.
Pagina 92 - Dio vindice dei morti senza causa e senza colpa. Uomini delle Brigate rosse, lasciate a me, interprete di tanti vostri concittadini, la speranza che ancora nei vostri animi alberghi un vittorioso sentimento di umanità. Io ne aspetto, pregando e pur sempre amandovi, la prova.

Informazioni bibliografiche