Dizionario topografico della Sicilia, tr. ed annotato da G. Dimarzo, Volume 1

Copertina anteriore
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

L'autore originale è lo storico Vito Maria Amico, figlio di Vito Amico e Anna Statella

Pagine selezionate

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 524 - Elena pur; ch'altra io non vo' che questa. E se fosse costei stata a Crotone, quando Zeusi l'imagine far volse, che por dovea nel tempio di lunone, e tante belle nude insieme accolse; e che, per una farne in perfezione, da chi una parte e da chi un'altra tolse: non avea da tórre altra che costei; che tutte le bellezze erano in lei.
Pagina 428 - A sera devastò molti borghi; aprironsi sette bocche che riunironsi coll' ampia voragine ; tramontato il sole un braccio di fuoco urtò il monticello Monpilieri, il traforò , usci all' apposto , parte ne fu depresso cogli ulivi e le viti, e si aperse là dal nord al sud lunga profonda fenditura larga sei piedi. Scrollato con grande strepito il Monte torse il cammino ed atterrò quel villaggio. Alii 13 seppellì borghi e case di Mascalucia. Eruttando la gran voragine arene e sassi formò il bicorne...
Pagina 395 - Forse tu fra' plebei tumuli guardi Vagolando, ove dorma il sacro capo Del tuo Parini ? A lui non ombre pose Tra le sue mura la città, lasciva D' evirati cantori allettatrice ; Non pietra, non parola ; e forse 1' ossa Col mozzo capo gì' insanguina il ladro Che lasciò sul patibolo i delitti.
Pagina 7 - ... mezzo alle agitazioni tumultuose che accompagnano la prima gioventù , lo sviluppo delle sue facoltà camminò con passo così rapido che sotto la guida stessa della severa educazione si vide aperta innanzi a se una carriera brillante nella quale progrediva coraggioso spinto dalla passione di sapere che lo tormentava, dallo zelo infaticabile che lo animava , ed ajutato dall' attività della sua mente , dalla lucidezza del suo talento , e dalla saggezza della sua indole.
Pagina 115 - ... delle fabbriche dal calore, e meno soggiacciono al freddo ed ai venti. Agli angoli ed ai lati dell'esagono sono dei forti, ma ancora imperfetti, ai quali sono appoggiate quattro porte primarie, che corrispondono ai quattro punti cardinali.
Pagina 317 - ... sappiamo se per circostanze familiari o per calcolo o per vocazione. L'ordine degli agostiniani di sant'Adriano fu fondato nel 1579 da Andrea Guasto da Castrogiovanni : il quale, stabilita coi primi compagni la professione della regola nella chiesa catanese di Sant'Agostino, si trasferì in Centuripe, in luogo quasi allora deserto, e fabbricate anguste celle, pose i rudimenti di vita eremitica, e propagolla in progresso per la Sicilia : notizia che dobbiamo a Vito Amico 22, e non trova riscontro...
Pagina 323 - Oggi è un capo-circondario di 3" classe in provincia di Messina, distretto di Mistretta, da cui dista 30 m., diocesi di Patti, distante da Messina 71 m.
Pagina 537 - È attualmente un comune in provincia e diocesi di Palermo da cui dista 22 m., distretto di Termini donde 20 m.
Pagina 428 - Aprissi la matlina da mezzogiorno a settentrione dal piano di s. Leone a monte Frumento verso il supremo cratere profondissima fenditura larga cinque o sei piedi, su cui apparse fulgido splendore. All'ora unV decima fra' tremiti aprissi voragine di fuoco sotto la Nocilla lungo la fenditura, che proruppe in ceneri e sassi tuonando.
Pagina 7 - Maria diPiedigrolla fin dal 1 453, rinunziando per sempre agli agi ed ai lusinghieri piaceri , che gli offrivano la floridezza della famiglia; cui lasciò a capo il ben degno germano Ferdinando , che cotanto spettabile ed onorando addivenne nel foro della metropoli (i). In mezzo alle agitazioni che accompagnano la prima gioventù, lo sviluppo delle sue facoltà camminò con passo così rapido, che sotto la guida stessa della severa educazione si vide aperta innanzi a sé una carriera brillante, nella...

Informazioni bibliografiche