Raccolta di proverbi toscani nuovamente ampliata e pubblicate da Gino Capponi

Copertina anteriore
successori Le Monnier, 1871 - 489 pagine
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 389 - Sì cominciò lo mio duca a parlarmi; e accennolle che venisse a proda, vicino al fin de' passeggiati marmi. E quella sozza imagine di froda sen venne, e arrivò la testa e '1 busto; ma 'n su la riva non trasse la coda. La faccia sua era faccia d'uom giusto, tanto benigna avea di fuor la pelle, e d'un serpente tutto l'altro fusto.
Pagina 395 - E se il mondo laggiù ponesse mente Al fondamento che natura pone, Seguendo lui avria buona la gente. Ma voi torcete alla religione Tal che fu nato a cingersi la spada , E fate Re di tal ch' è da sermone; Onde la traccia vostra è fuor di strada.
Pagina xxiv - Casa mia, casa mia, per piccina che tu sia, tu mi sembri una badia — E questi due tenerissimi : Casa mia, mamma mia — Legami mani e piei, e gettami Ira
Pagina 194 - Perchè al cattivo tempo non si deve entrare ne' campi. Quando piove e luce il sole, tutte le vecchie vanno in amore — e Quando è sole e piove, il diavolo mena moglie — e Quando piove e c'è il sole, il diavolo fa all'amore.
Pagina 321 - I' acqua mischia e guasta il vino, Merta di bere il mare a capo chino. Quel che non va in vino va in lacrime e sospiro. Sopra ogni vino, il greco è divino. Una buona imbracatura nove giorni dura.
Pagina 380 - ... avevo di farla sentire, la lessi al mio fedel compagno che ne parve incantato e ne volle una copia per conservarla fra le altre care memorie di me. Due giorni dopo m...
Pagina 338 - Che modi so' i tuoi?— Ella disse:— Oh, questo mondo è fatto a scale: chi le scende e chi le sale!
Pagina 283 - Acqua minuta bagna, e non è creduta — e Acqua minuta, gabba il villano; Par che non piova , e si bagna il gabbano — e Son tre cose che gabbano il villano, Il piacer, la credenza e il piover piano. Cioè far piacere...
Pagina 1 - Amhiatura , vale andatura di cavallo, asino o mulo, a passi corti e veloci, mossi in contrattempo. Chi ha portata la tonaca puzza sempre di frate. Chi non è uso a portar le brache, le costure gli danno noja. Ciò che s
Pagina 293 - Chi di venti non n' ha , di trenta non n' aspetti — e Chi di venti non è, di trenta non sa, e di quaranta non ha, nè mai sarà, nè mai saprà, nè mai avrà — e L' asino che non ha fatto la coda in trent

Informazioni bibliografiche