Leggenda della beata Vmiliana de'Cerchi: testo inedito

Copertina anteriore
Stamperia Magheri, 1827 - 151 pagine
0 Recensioni
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 25 - Ma spezialmente aveva cura de' poveri vergognosi; e perciò una donna, la quale per povertà era disposta a vituperio del corpo suo,1 infino che vivette la sostentò colla sua limosina. Adunche, tutto il primo anno del ritornamento in casa del padre, ogni dì udiva l'uficio divino,2 e studiòe nell'opera della piatade. La mattina, quando aveva udito l'uficio divino, sì si tornava nella cella sua; e il dì, quando non digiunava...
Pagina 48 - ... gran compassione. — La qual cosa non se ne curò, né eziandio si dipartì dalla orazione: la cui pazienzia e fortezza veggendo il diavolo, sì disparve, e partissi confuso. Un altro tempo, combattendo i cittadini insieme, eziandio con màngani e con trabocchi1 e ardendo la città in diversi luoghi, venne il diavolo a lei, dicendo :— Leva su, figliuola, e vedi la città che tutta si consuma e arde. — Alla qual cosa parve che volesse consentire a vedere ; disse : — Frate corpo, se tu vuogli...
Pagina 35 - ... divotamente; subitamente le fu ispento il lume della làmpana della cella sua, la quale sempre tenea accesa dinanzi alla immagine della Donna nostra. La qual cosa molto le dispiacque; ma per umiltà non volea, però, destare la fante che dormiva. Bene disiderava d'avere lume, ma non vedea come avere el potesse, se Iddio sopra ciò non dispensasse. E in questo pensiero sopra istando, subitamente fu presente una colomba candidissima, portando nel becco suo una rosa nuova vermiglia, di mirabile...
Pagina 110 - Credeva al postutto che fusse fuoco materiale, e veggendo che 'l panno non n'era danneggiato, e non sentissi nelle mani il fuoco, in ciò che non la cocea né ardeva, intese quello ch'era; e cognoscendo il miracolo, vergognòssi della ignoranzia e dell'oppenione sua1 e del piatoso inganno di quello segno. Il fuoco disparve di poca d'otta,2 ma ella ritornò al letto a ciò che la fante non s'avvedesse o accorgesse d;.
Pagina 20 - ... istava ferma, un dì, raunati ch'egli ebbe alquanti forestieri e non conosciuti, e giudici del comune, e altri a questo ordinati, chiamata ch'ebbe Umiliana, e fattala venire a sé, le disse : — Figliuola mia, io ho a piatire4 con coloro di casa che fu del tuo marito, a ciò che riabbi la dota diedi5 per te; e per questa cagione conviene che mi dia la tua parola e libertà, per carta di donagione. — Alla qual cosa la umile Umiliana, non contradicendo, disse : — Padre, e...
Pagina 22 - Disiderava, l'amatrice d'Iddio [e] della legge d'Iddio, in ogni cosa Cristo seguitare, e nullo propio in questo mondo possedere.1 Portava nel cuore suo la parola di Cristo, il quale dice: «Chi non rinunzia ogni cosa che possiede, non puote essere suo discepolo»; e: «Chi toglie la gonnella, lasciagli eziandio tórre il mantello.!
Pagina 47 - ... però che el Signore t'ama. Onde io pregando per te, Iddio mi ti dimostrò' in vesta candidissima, per la qual cosa pare che Iddio t'ami. Una notte, orando ella cogli occhi chiusi, venne uno demonio, istando dinanzi da lei ; e mostròlle immagine di preti morti e della croce di Cristo, dicendo : — Tu sai come Iddio ha per bene, di vicitare i morti : guarda, adunche, di questi morti. — Della qual cosa non curando, disparve. La seconda notte, quando fu morto il prete di Santo Apostolo di Firenze,...
Pagina 12 - Giammai non2 come l'altre fanciulle e3 lasciando ogni vanità, e nella sua fanciullezza fu forma4 d'onestà e madre di pace, però che era vecchia non d'età ma di costumi e onestà. Nelle sua5 infermità, nelle quali fu molto appenata, fue di tanta pazienzia che mai di sua bocca fue udita boce6 d'alcuna lamentanza, onde spesse volte in casa del marito fue sì fortemente gravata di dolore di stomaco e di matrice, che parca che partorisse sempre, non lamentandosi ma Iddio laudando, e benedicendo,...
Pagina 113 - XXXVIII] Come desiderava fortemente di morire in sabato. Beata Umiliana, addomandando umilemente a Dio di morire in sabato, per la reverenzia di nostra Donna, e che nullo della casa del suo padre fusse presente alla sua morte, nel dì della resurressione del Signore, in quella grave infermità nella quale passò di questo mondo, patendo gravemente, in quella mattina cominciò a pensare di Dio, e incontanente fu in eccesso di morte;6 e, ra1. dell'oppenione stia: «dello oppenione suo», ha il ms....
Pagina 10 - ... grandi e da' piccoli della casa, et eziandio battuta alcuna volta per l'opere della piatade! Le quali ingiurie tutte dispregiava e dimenticava, rendendosi famigliare e trattabile appresso de' detti suoi ingiuriatori ; e in nulla la sua mente si moveva. [CAP. IV] Della compassione che avea verso gl'infermi. E quando infermavano, ella, come piatosa madre abbiendo loro compassione, serviva loro, amministrando e procurando ciò ch'era di bisogno di tale compassione. Era il suo cuore ferito verso...

Informazioni bibliografiche