Quando internet diventa una droga: ciò che i genitori devono sapere

Copertina anteriore
Einaudi, 2011 - 209 pagine
1 Recensione
Federico Tonioni in questo volume spiega e svela con estrema chiarezza le patologie che, soprattutto nel mondo degli adolescenti, sono legate alla straordinaria diffusione di internet. Il libro è cosi uno strumento prezioso per aiutare i genitori che, appartenendo a generazioni "pre-digitali", spesso non sono abituati all'uso del computer e alla navigazione in rete, e si scoprono impreparati alla comprensione dei disturbi che internet può arrecare ai loro figli. Allo stesso modo viene trattata la dimensione on-line del gioco d'azzardo e dei siti per adulti, patologie compulsive che coinvolgono persone di ogni età. "Quando internet diventa una droga" rappresenta cosi una guida chiara ed efficace sui rischi della dipendenza da internet.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

Anche se scritto nel 2011 (e quindi non aggiornatissimo), a due anni di distanza mi sembra il miglior libro in circolazione per illustrare ad ampio spettro il fenomeno Internet in relazione alla vita di famiglia. Molte spiegazioni comprensibili, molti consigli di buon senso, basati su esperienza concreta dello psichiatra autore, che coordina l'ambulatorio di Internet Addiction Disorders del Policlinico Gemelli di Roma.
Riprende il concetto, anche nella terminologia "inventata" da me alcuni anni fa, di "biblioteca di casa", consigliandola per i bambini più piccoli nell'accesso alla rete limitato ad alcuni siti prescelti.
Unico punto sul quale non mi trovo d'accordo è quando consiglia per i ragazzi oltre i 14 anni di dare loro un accesso illimitato a Internet. Non mi sembra prudente neppure per gli adulti: usare sempre un "filtro famiglia" è anche una protezione contro le truffe e l'invasione non ricercata di pornografia o altro contenuto indesiderato, come consiglio nel portale www.ilFiltro.it
 

Informazioni bibliografiche