Storia della letteratura italiana: Dall' anno MCCCC fino all' anno MD

Copertina anteriore
Dalla tipografia di Giuseppe Molinari, 1822
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Sommario

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 476 - ... che il secolo suo era dato a dire in rima : e di gentilezza di dire in prosa o in versi latini niente intesero gli uomini di quel secolo, ma furono rozzi e grossi e senza perizia di lettere; dotti nientedimeno in queste discipline al modo fratesco e scolastico.
Pagina 465 - a questi tempi mostrare storie scritte per pub„ blico ordine, e per pubblica determinazione ,, approvate. Caffaro fu il primo, ec. . . . . • „ Or un corpo di storia scritta per pubblico „ ordine da personaggi gravi e contemporanei, „ e per pubblica autorità approvata, .ognun vede .- in qual pregio si debba avere. Qui di...
Pagina 487 - Deum prò me peccatori . Con lo meo cantare Dallo vero vero narrare Nullo ne diparto . Anno milesimo Christi Salute centesima Octuagesimo quarto . Cacciato da...
Pagina 473 - I duo Guidi che già furo in prezzo, Onesto bolognese ei Siciliani, Che fur già primi, e quivi eran da sezzo a? Quali furono, in ogni parte d'Italia, i loro contemporanei, oi loro posteri, che da que...
Pagina 591 - Constantinopolim ad locandos artifices destinât, peritos utique in arte musiaria et quadrataria, ex quibus videlicet alii absidam et arcum atque vestibulum maioris basilicae musivo cornèrent, alii vero totius ecclesiœ pavimentum diversorum lapidum varietate consternèrent.
Pagina 485 - Mile cento trempta cinque nato Fo questo Tempio a Zorzi consecrato Fo Nicolao Scolptore, E Glielmo fo lo autore.
Pagina 335 - Storia scrittor colto e leggiadro sopra gli altri storici del suo secolo ; ma insieme mordace e satirico più che a imparziale e onesto scrittore non si convenga ; ed ove singo1larmente egli ragiona di Berengario e di Villa di lui moglie , appena sa tenere misura alcuna.
Pagina 487 - Christi salute centesimo „ Octuagesimo quarto „ Cacciato da' veltri „ A furore per quindi eltri „ Magellani cespi un Cervo „ Per li corni ollo fermato „ Ubaldino genio anticato „ Allo sacro Imperio servo
Pagina 458 - Dicitur, quod cum quondam magister Moyses pergamensis valens et probus homo in scriptura esset in curia imperatoris...
Pagina 458 - Pisanus natione, tertius inter alios precipuus grecarum et latinarum litterarum doctrina apud utramque gentem clarissimus, Moyses nomine Italus natione ex civitate Pergamo; iste ab universis electus est, ut utrimque fidus esset interpres ». Dunque: Giacomo da Venezia, Burgundio Pisano, Mosè da Bergamo.

Informazioni bibliografiche