Novelle esemplari

Copertina anteriore
Pubblicate nel 1613, tra la prima e la seconda parte del Don Chisciotte, frutto della maturità di Cervantes, le Novelle esemplari offrono una grande varietà di ambienti, temi e personaggi. Il Mediterraneo infestato dai Turchi, l’Atlantico dominato dai corsari inglesi, mondi esotici, cristiani imprigionati e gitani, raffinate fanciulle e mezzane si incontrano in queste pagine suggestive nate dalla fantasia di Cervantes e dalla sua eccezionale capacità di osservazione della realtà. Influenzato dalla novella italiana, l’autore è cosciente e orgoglioso di introdurre questo nuovo genere nella letteratura spagnola. Narrazioni “esemplari”, quindi, avvincenti e di grande efficacia, ma anche portatrici di lezioni di vita ispirate a una moralità laica prima ancora che cristiana.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni sull'autore (2013)

Miguel De Cervantes 1547 - 1616 o della letteratura come perfetta follia. Figlio di un chirurgo, prima dei vent’anni è in Italia ove è cortigiano e poi militare, partecipa alla battaglia di Lepanto e perde l’uso della mano sinistra. Dopo anni di avventure per il Mediterraneo, nel 1605 pubblica la prima parte del Don Chisciotte e in un solo gesto inventa il romanzo moderno. Le spalle del cavaliere folle e idealista e del suo scudiero Sancio Panza reggono ancora, fragilissime e indistruttibili, la nostra letteratura contemporanea. Muore a Madrid, lo stesso anno di Shakespeare.

Informazioni bibliografiche