Archivio storico italiano, Volumi 2-3;Volume 15

Copertina anteriore
Leo S. Olschki, 1865
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Brani popolari

Pagina 223 - Sant'Albano, prosa inedita del secolo XIV, e la Storia di San Giovanni Boccadoro secondo due antiche lezioni in ottava rima per cura di Alessandro D'Ancona.
Pagina 125 - Indie, mercimonia inde deferentes. In quibus iverunt dicti duo fratres de Vivaldo personaliter, et duo fratres Minores ; quod quidem mirabile fuit non solum videntibus, sed etiam audientibus. Et postquam locum qui dicitur Gozora transierunt, aliqua certa nova non habuimus de eis. Dominus autem eos custodiat, et sanos et incolumes reducat ad propria...
Pagina 236 - Deputazione di Storia patria per le provincie della Toscana, dell
Pagina 226 - L'ultimo giorno dell'anno 1532, la notte seguente, s'accese il fuoco in una bottega di Francesco Zangarino sotto la loggia del palazzo ducale in Ferrara, e irreparabilmente arse tutta la parte dinanzi del detto palazzo dal canto della piazzetta sin sopra la porta del cortile alle due statue di bronzo, e fu cosa orrenda e giudicata prodigiosa.
Pagina 51 - Item quod, si aliquis de eorum secta non recepisset consolameutum in morte, quia non habuit dantem, ille spiritus iterate intrabit aliquod corpus , sive humanum sive brutum primo inventum, usque quod recipiat in morte benedictionem salutarem a patre spirituali ipsorum. Item quod ille pater spiritualis benedicit panem , de quo omnes communicant, tenent et comedunt omni die saltern fragmentum vel micam.
Pagina 53 - Item dicit, quod modo sunt decem anni vel circa, quod fuit missus per Petrum Patrii in Sclavoniam pro doctrina praedicta integraliter addiscenda et perfecte a magistris ibidem commorantibus, in locum qui dicitur Boxena, qui locus subest cuidam domino qui vocatur Albanus de Bosena".
Pagina 247 - Il Veltro profetico dell' anno 1815 e 1860, ossia il cinquecento dieci e cinque del canto xxxiii del Purgatorio, riconosciuto in Napoleone III e Vittorio tmmanuele II.
Pagina 55 - Organi, pratese, nel darne ragguaglio ai suoi concittadini, poteva aggiungere che « per gl'intendenti di questa terra che dichono tutti per una bocha, che mai si vide simile storia...
Pagina 7 - Novareto : et quia de more ipsorum est quod mulieres tangunt duos digitos et homines digitum auricularem ad cognoscendum se ipsos hereticos intra se.
Pagina 125 - Pa,, rum ante ista tempera Januenses duas paravere omnibus .„ necessariis munitas galeas , qui per Gades Herculis in fine „ Hispaniae situatas transiere . Quid autem illis contigerit , „ jam spatio fere trigesimo ig'noratur anno. Transitus ta...

Informazioni bibliografiche