Immagini della pagina
PDF

già agitata dall'immortale Galilei, cioè, se vi sia tenacità, o viscosità nell'acqua, con molte altre di eguale importanza. - Venuto il nostro Lucantonio in Roma nel 167o fu da Papa Clemente X. nominato Professore di Notomia nell' Accademia Romana. Aggregato alla celebre Società de' Fisico Matematici, fece la Parafrasi del libro intitolato: De Veteri Medicina, nella qual'opera, e nel Trattati che aggiunse a questa sull'incremento e la genesi de'metalli mostrò un originale ingegno, e fece un infinito numero di scoperte utilissime a progressi delle Scienze Mediche e Chimiche. Lodevoli parimenti sono le altre opere ch'egli pubblicò sulla natura de'fonti, in cui fece scoperte tali da meritare l'ammirazione di quel grande spirito del Bartoli, e del Conte Marsilj acutissimo investigatore de naturali feIlOII) 8Il l, Ma la libertà filosofica, prima dote degli alti ingegni, colla quale de medici e della medicina parlava, sospinto dall'amore del vero di cui non fu timido amico giammai, partir lo fece da Roma, ove stava ad ogni suo destro, e vagare per varie parti dello Stato Pontificio. Quindi venne a Venezia, e di là andato a Vienna ed in varie città di Lamagna meritò l'ammirazione de dotti stranieri. Nel 1687 rivenne a Napoli a godere in quella capitale del frutto della sua fama, ed ebbe nell'Università la cattedra di Notomia, succedendo in quest'ufficio a Gennaro di Bisogno. Ascritto all'accademia istituita dal Vice Re Duca di Medina Celi, egli ne fu uno de principali ornamenti. Travagliato infine dall'età e da tante studiose fatiche egli passò di questa vita nel 1725 di anni ottantaquattro. Porzio può dirsi uno di quegl'ingegni che restaurarono la buona Filosofia nel Regno di Napoli, e che si occuparono di far progredire i lumi della Notomia, e di tutte le altre Scienze Naturali. Nell'esercizio della sua vita privata egli fu il modello de' Filosofi e del Cittadini. Amico del vero egli seppe sempre preferirlo al vile guadagno ed al vano splendore della ricchezza. Borelli Malpighi e Bartoli lo celebrarono nelle loro opere. Fu sincero amico di tutti i Filosofi che quell'età illustrarono, e specialmente di Gregorio Caloprese, di Tommaso Cornelio, di Francesco Redi, di Vitale Giordano, e di Lorenzo Bellini. Un suo dotto amico l'onorò di questo Distico

Pytagorae Sophiam, numeros mentemque Renati, Et genium Hippocratis Portius unus habet.

Ecco il catalogo delle sue opere che veggonsi a stampa:

Del sorgimento de licori nelle fistole aperte d'amendue gli estremi, ed intorno a molti corpi, che toc

chino la loro superficie. Nap. 1667. Erasistratus, sive de sanguinis missione. Roma 1672. Apologia Galeni. .

Paraphrasis in librum Hippocratis de veteri medicina. Roma 168o.

Fons Jovis, fons Solis, Radi fons, aliique similes. De incremento, sive generatione metallorum. Dissertatio logica.

Dissertationes variae. Venez. 1683.

De Militis in Castris sanitate tuenda. Vienn. 1685. Opuscula, et fragmenta varia. Nap. 17o1.

De motu corporum nonnulla, ac de nonnullis fontibus naturalibus. Nap. 17o4.

Lettere e discorsi accademici. Nap. 17 i 1.

Di tutte le suddette opere ne fece un' edizione Francesco Porzio in Napoli 1756. t. 2. in 4. ma gli sfuggirono le seguenti secondo il Giustiniani.

In cancros fluviatiles observationes, stampate in LipSlCl.

Della necessità di respirare aria sempre nuova, e della meccanica della respirazione. Vedi la seconda raccolta delle lettere di Bulifon.

Lettere intorno a varie sperienze all' anatomia appartenenti. Vedi nella Raccolta IV delle lettere del suddetto Bulifon. -

- Si conservano manoscritte altre sue opere relative a vari argomenti medici, e fisici che dovrebbe no veder la luce. Esse sono ripiene di utili scoperte e di sagaci osservazioni, e servirebbono a pruovare quante sperienze fatte dagl' Italiani per incuria nostra giacquero nell'obblivione, mentre recarono laude agl'ingegni stranieri, che per lo più n'ebber sentore e seppero profittarne per procacciarsi fama in molte scienze ed Arti. -

Giuseppe Boccavera Da MacErara.

[ocr errors][ocr errors][graphic]
[ocr errors][merged small][ocr errors][ocr errors][merged small][ocr errors][merged small][ocr errors][ocr errors][ocr errors][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic][graphic]
« IndietroContinua »