Immagini della pagina
PDF
[ocr errors]

STORIA GENERALE

DELL'ITALIA

DAGLI ANTICHIssIMI TEMPI FINo A' Dì NosTRI

Coi particolari intorno al governo, le leggi, la religione, l'agri-
coltura, l'industria, il commercio, i costumi, le arti, le let-
tere, le scienze, la prosperità pubblica, la moralità :

[merged small][ocr errors][merged small][merged small][ocr errors][ocr errors]

DELL'ITALIA

SEGUE IL LIBRO QUINTO. o

Center, VIII che dilatato avea il dominio" della Chiesa, e avea incalzati i briganti im-stitori ponendo per ciò decime agli ecclesiastici d'I- " talia, mandò aiuto all'Imperatore Rodolfo con- div tro i Turchi; dando utile esempio che venne coi veneseguìto da altri principi italiani. Un altro be- “ nefizio da lui riconobbero i suoi popoli: poichè molti essendo le vittime di un sistema funesto che vincolava le sostanze in mano di pochi, egli istituì una commissione sopra i baroni, alla quale di facoltà di alienarne i feudi, le castella, o i beni in altro modo vincolati, per soddisfare ai loro creditori. In un orribile straripamento del Tevere poi, che cagionò a Roma sommi guasti, il buon pontefice si mostrava il padre de' poveri. Se non che la fama di Clemente, che morì nel 16o4, fu un poco offuscata dall'amore del nipoti suoi, che lasciò. potenti; non pensando che solo pel ben pubblico gli era conferita la sovranità, Leone XI gli succedeva; ma tosto morì Pao- 16,5 lo V che gli fu sostituito, zelante per le ecclesiastiche immunità, per poco non imprese per ciò una guerra. La veneta Repubblica era quella

« IndietroContinua »