Immagini della pagina
PDF
ePub
[merged small][merged small][merged small][ocr errors][merged small]
[ocr errors]
[ocr errors][merged small][merged small]

Tip. Oh Signor Pania!... Ha recato?
Pan. Sì: eccovi: e, un buon quaderno'
Tip. Che subbietto?

Pan. Le cose che si ragionarono qui, del fare o hon fare e come fare il Giornale.

Tip. Bravissimo! Alla barba ( con riverenza ) del Signor Selci, che non ci vuole i proemiil — Lo porto subito subito al Compositore.

Pan. Non fate. Non m' affogate i lettori sul primo primo con tante ciarle.

Tip. Dialoghi! le pare! roba ghiotta: oro colatoi

Pan. Ma sono quali furono parlati da noi in quelle due sere parola per parola, capite? greggi, rustici, bisognosi di martello anzi di fuoco, non che di lima.

Tip. Lia lima sarà bella e buona per chi ha tempo da perdere: e in ogni maniera ai pari vostri non bisogna.

Pan. Ma vi dico, se nol sapete, ch' io non feci mai professione di scrivere, e in ogni modo non mi lascio stampare. Fate adunque così: Io vi ho posto in margine, come il dito sui varii punti che si toccarono: voi scegliete, mescolate, componete: cavatene un cinque o sei pagine: infine fatela cosa tutta vostra, e passerà. Io ho faccende ora. Salute e associati (parte ).

Tip. Fatela cosa vostra e passerà! Bravo il Signor Pania! Bene sta: Se non e' è il senso comune; purchè sia il povero tipografo che mettasi innanzi, non monta! Come se non debbano avere il loro amor proprio letterario che i dotti e i letterati! Ma io ve la faccio: e vi stampo il vostro quaderno tal quale tal quale: se non potrò in una, in due volte: e a chi vada o la beffa o la lode, se l' abbia.

[ocr errors][ocr errors]

Pan. V i do il ben venuto, Sig. Selci. Che è «. i voi? e che e stato sm orar '*u propri»

ti Ti <M Giorualr.

ò. liene.

Pan. A quel che pare, noi non siamo troppo bene con voi. Non siete più assiduo nè frequente alla nostra conversazione! Forse che vi tediate, e avete ora di meglio? o sietevi tuffato in qualche cosa importante? Parlate: già voi mi conoscete: amo un pochetto sapere i fatti altrui: ma solo de' bravi ed onest' uomini.

Par. A fine di non aver troppo che fare ch?

Pan. Appunto: e per intendere cose le quali mi dian piacere. — Or via: che occupazione o che diporti aveste o avete?

« IndietroContinua »