Ricerca Immagini Maps Play YouTube News Gmail Drive Altro »
Accedi
Libri Libri
" Ma per salirla mo' nessun diparte Da terra i piedi, e la Regola mia Rimasa è giù per danno delle carte. "
La Divine Comédie - Pagina 80
di L. Ratisbonne - 1860
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

La divina commedia col comento di Pietro Fraticelli

Dante Alighieri - 1884 - 723 pagine
...diparte Da térra i piedi : e la regola mía Kimasa è giù per danno délie carte. Le mura, che soleano esser badia, Fatte sono spelonche ; e le cocolle Sacca son piene di farina ria. lin, grave usura tanto non si toile Contro '1 placer di Dio, quanto quel frutto Che fa il cuor de'...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

The Paradise of Dante Alighieri

Dante Alighieri - 1885 - 436 pagine
...diparte Da terra i piedi ; e la regola mia Rimasa è giù per danno delle carte. Le mura che soleano esser badia, Fatte sono spelonche, e le cocolle Sacca...piene di farina ria. Ma grave usura tanto non si tolle f Che ogni Gg.; Et ogni Cass. 124. ; в Jacob i$porger Aid. Bi.; porgere Gg. W.; porger 1234. 67 non...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

The Paradise of Dante Alighieri

Dante Alighieri - 1885 - 436 pagine
...piedi ; e la regola mia Rimasa è giù per danno délie carte. Le mura che soleano esser badla, Faite sono spelonche, e le cocolle Sacca son piene di farina ria. Ma grave usura tanto non si toile ' Che ogni Gg.; Et ogni Cass. 124. f Jacob isporger Aid. Bi.; porgere Gg. W.; forger 1234. 67...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

La commedia di Dante Alighieri Fiorentino

Dante Alighieri - 1886 - 874 pagine
...salirla mo nessun diparte Da terra i piedi, e la regola mia Rimasa è giù per danno delle carte. 75 a Pistola con loro si congiunse; e, giugnendo improvvisi, subito presero una porta di Firenze e vinsero tolte Centra il piacer di Dio , quanto quel frutto so Che fa -il cuor de' monaci si folle. Che, quantunque...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

La divina commedia

Dante Alighieri - 1886 - 604 pagine
...diparte Da terra i piedi: e la regola mia Rimasa o giù per danno delle carte. Le mura che soleano esser badia, Fatte sono spelonche; e le cocolle Sacca...piene di farina ria. Ma grave usura tanto non si tolle Contro '1 piacer di Dio, quanto quel fratto, Che fa il cuor de' monaci si folle. Che quantunque la...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

La Divina commedia di Dante Alighieri

Dante Alighieri - 1887 - 855 pagine
...salirla mo nessun diparte Da terra i piedi; e la regola mia Rimasa è giù per danno delle carte. 76 Le mura, che solcano esser badia, Fatte sono spelonche; e le cocolle Sacca son piene di farina ria. 79 Ma grave usura tanto non si tulle Contro il piacer di Dio, quanto quel frutto, Che fa il cuor de'...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Storia della letteratura italiana. ...

Adolfo Bartoli - 1887
...bestie van sott'una pelle. 2 I cardinali van di male in peggio ; 3 i monasteri sono diventati spelonche: Le mura che solcano esser badia, Fatte sono spelonche, e le cocolle Sacca son piene di farina rea;4 non si studiano più che le Decretali, 5 non si insegna più il Vangelo, ma si predican ciance:...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Storia della letteratura italiana. ...

Adolfo Bartoli - 1887
...pelle. 2 I cardinali van di male in peggio ; 3 i monasteri sono diventati spelonche: Le mura che soleano esser badia, Fatte sono spelonche, e le cocolle Sacca son piene di farina rea ; 4 non si studiano più che le Decretali, 5 non si in* segna più il Vangelo, ma si predican ciance:...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Dante e Celestino V: studio storico-critico

Vincenzo Zecca - 1896 - 89 pagine
...muovere dal santo fondatore questo grave lamento: la regola mia Rimasa è giù per danno delle carte. Le mura che solcano esser badia Fatte sono spelonche,...son piene di farina ria. Ma grave usura tanto non si lolle Centra il piacer di Dio, quanto quel frutto Che fa il cuor de' monaci si folle. Ché, quantunque...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro

Dante poeta cattolico

Lorenzo Felicetti - 1896 - 244 pagine
...(t. 25). Cioè gli è buttar via carta a trascriverla : nessuno ci bada. E quindi: Le mura che solean esser badia, Fatte sono spelonche; e le cocolle, Sacca son piene di farina ria. (t. 26). Ma di questi anatemi di Dante contro monaci e frati, più o meno giusti e meritati, ci occuperemo...
Visualizzazione completa - Informazioni su questo libro




  1. Biblioteca personale
  2. Guida
  3. Ricerca Libri avanzata
  4. Scarica PDF