Invisibile. Una storia contro ogni bullismo

Copertina anteriore
Mondadori, 2019 - 313 pagine
Questa storia comincia con un ragazzo che prende il suo zaino, scende le scale e si incammina verso scuola. Sarebbe potuto essere un venerdì come tanti, se non ci fosse stato il compito di matematica all'ultima ora. E se, in quell'occasione, il ragazzo avesse dato un'altra risposta forse le cose sarebbero andate diversamente. Ma quella risposta gli cambia la vita. Da un giorno all'altro, il suo mondo si popola di mostri: mostri che se ne vanno per poi tornare, mostri che feriscono, umiliano, sbeffeggiano. Mostri che guardano, che girano la testa dall'altra parte. Il ragazzo sente crescere dentro di sé la rabbia e l'odio, ma non sa come buttare fuori il fuoco che gli brucia dentro. Vorrebbe trasformarsi in un supereroe: come loro, vorrebbe avere un potere, un potere molto grande, capace di impedire che gli si faccia di nuovo del male. E alla fine quel potere lo trova. L'invisibilità. Un libro che incoraggia a fare un passo avanti per non ridurre nessuno a "invisibile". Età di lettura: da 11 anni.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Recensione dell'utente - Segnala come inappropriato

L'incipit del romanzo presenta al lettore un personaggio femminile in una sala d' attesa di uno studio dove si realizzano tatuaggi. La ragazza decide di farsi tatuare sulla schiena la figura di un enorme drago.
Dopo le prime pagine, ecco che compare il protagonista del libro, un adolescente bullizzato che racconta le sue emozioni e i suoi stati d'animo, ritrovandosi in un letto d'ospedale in seguito ad un incidente.
La vicenda è raccontata da tre punti di vista che fanno riferimento a tre personaggi uniti dallo stesso destino: il ragazzo “invisibile”, vittima di bullismo, il bullo, di cui conosciamo solo le iniziali MM e la professoressa di letteratura, che si rivelerà essere la ragazza con il drago tatuato.
Sarà proprio l'insegnante che, dopo aver assistito alle continue umiliazioni del protagonista, lotterà insieme a lui e con passione, forza e determinazione riuscirà a salvargli la vita.
La scelta dell'autore di dare ai lettori poche informazioni sulle identità dei suoi personaggi, probabilmente è dettata dal fatto che tutti in questo modo possono immedesimarsi in una storia emotivamente molto coinvolgente e che insegna ai giovani, ma anche agli adulti, a lottare per costruire una società in cui nessuno si riduca ad essere "invisibile".
R.S.
 

Informazioni bibliografiche