Lettere contro la guerra

Copertina anteriore
TEA, 2006 - 181 pagine
Il volume raccoglie una serie di lettere inedite e alcune comparse sul "Corriere della Sera". Con queste corrispondenze - da Kabul, Peshawar, Quetta, ma anche da Orsigna, Firenze, Delhi e dal suo rifugio sull'Himalaya - Tiziano Terzani comincia un pellegrinaggio di pace tra Oriente e Occidente. Secondo l'autore infatti "non basta comprendere il dramma del mondo musulmano nel suo confronto con la modernità, il ruolo dell'Islam come ideologia antiglobalizzazione, la necessità da parte dell'Occidente di evitare una guerra di religione", bisogna soprattutto capire, convincersi, credere che l'unica via d'uscita possibile dall'odio, dalla discriminazione, dal dolore è la non-violenza.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Lettere contro la guerra

Recensione dell'utente  - RICCARDO - IBS

Meraviglioso. Da leggere, rileggere, riflettere, consigliare. Per capire l'inutilita' della guerra, le differenze tra la cultura occidentale e l'Islam, per capire che la pace e' l'unica soluzione per salvare l'umanita'. Leggi recensione completa

Altre edizioni - Visualizza tutto

Informazioni bibliografiche