La primadonna all'opera: scrittura e performance nel mondo anglofono

Copertina anteriore
Tangram Ediz. Scientifiche, 2010 - 143 pagine
La primadonna all'Opera traccia le variazioni sul tema della cantante lirica nelle letterature in lingua inglese attraverso un approccio interdisciplinare: un viaggio che conduce l'opera lirica lontano dai luoghi conosciuti della critica musicale, nell'altrove di una controcultura in cui primedonne della musica e della letteratura celebrano il potere della propria voce. Se è vero che l'opera rappresenta il potere culturale europeo, la primadonna ricopre il ruolo di straniera esotica, affascinante e insieme pericolosa deviazione dalla norma. Essa può quindi incarnare figure dal margine della modernità occidentale, spesso strettamente legate a percorsi femminili e spesso femministi, come accade nelle narrazioni di George Eliot, Joan Anim-Addo, Willa Cather, Sujata Bhatt e molte altre.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Introduzione Punti dudito scritture in contrappunto
7
1 Il femminismo allopera La new musicology
21
2 La voce castrata nellimmaginario anglofono
49
3 Interpretare la soprano Sessualità e performance nellopera romantica
77
4 Elogio della voce di mezzo La mezzosoprano nelle scritture femminili
99
Chiusa Brani dopera o lopera fatta a brani
125
Bibliografia
129
Indice dei nomi
141
Copyright

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche