L'interpretazione del crimine: criminologia, devianza e controllo sociale

Copertina anteriore
Tangram Ediz. Scientifiche, 2012 - 304 pagine
La criminologia è la scienza che ha per oggetto lo studio del reato, degli autori, delle vittime, i tipi di condotta criminale e la conseguente reazione sociale, con il fine ultimo di prevedere forme possibili di controllo sociale e di prevenzione. Nel corso degli anni, e con lo sviluppo delle teorie criminologiche e vittimologiche, i concetti di crimine e devianza, sono stati utilizzati in modo complementare. Infatti lo studio della criminologia, pur muovendo da assunti tradizionalmente unifattoriali, negli ultimi tempi si è caratterizzato per un approccio multidimensionale alla conoscenza del crimine. In questo saggio sono affrontate alcune delle principali teorie che nel corso degli anni hanno contribuito alla spiegazione del crimine e della devianza. Attraverso un excursus storico e metodologico vengono analizzati i diversi ambiti teorici, fra cui quello biologico, psicologico e sociologico, che nel corso dei decenni hanno concorso alla definizione del crimine e della devianza.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Prefazione
11
Introduzione
13
Prima parte
19
I
21
II
27
III
37
IV
47
V
71
VIII
147
IX
163
Parte seconda
175
X
177
XI
197
XII
227
XIII
247
Conclusioni
285

VI
103
VII
127

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche