ProbabilitÓ improbabili: la realtÓ della finzione nella societÓ moderna

Copertina anteriore
Meltemi Editore srl, 2008 - 95 pagine
Questo volume si propone di affrontare sul piano teorico la questione del ruolo, dell'efficacia e dell'attendibilitÓ dei sondaggi nella nostra societÓ, tornata prepotentemente alla ribalta in occasione del clamoroso fallimento delle previsioni degli exit poll nell'ultima tornata elettorale. Non si discutono qui le metodologie usate, ma l'idea di realtÓ presupposta dai calcoli probabilistici. Il testo parte da un parallelismo tra la fiction moderna e la teoria della probabilitÓ, nate quasi contemporaneamente alla fine del XVII secolo, e sviluppate poi nel secolo successivo, dando origine al romanzo moderno da un lato e al calcolo delle probabilitÓ dall'altro. L'ipotesi di fondo Ŕ che si tratti in entrambi i casi di forme tipicamente moderne, che reagiscono ai mutamenti della societÓ e all'aumento delle possibilitÓ: mentre, per˛, la fiction si presenta esplicitamente come fittizia, i risultati del calcolo delle probabilitÓ sono spesso interpretati come indicazioni reali sul mondo. Ma la fiction non Ŕ solo finta, e la probabilitÓ Ŕ molto meno reale di quanto si tenda a pensare.
 

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Indice

Capitolo secondo
Capitolo terzo
Capitolo quinto
Capitolo settimo
Capitolo ottavo
Conclusioni
Copyright

Altre edizioni - Visualizza tutto

Parole e frasi comuni

Informazioni bibliografiche