Lo chalet e altri miti svizzeri

Copertina anteriore
G. Capelli, 2010 - 191 pagine
Un viaggio in Svizzera iniziato in parte dal famoso "Miti d'oggi" di Roland Barthes e dalla Svizzera come paese, oltre che dai suoi cosiddetti miti fondatori come ad esempio Guglielmo Tell e, soprattutto, dai suoi miti pi¨ recenti come l'Ovomaltina. Se in una specie di prologo a questo tour mitologico in 28 tappe intravediamo il grande pseudo-mito svizzero dell'orologio a cuc¨ e un paio di altri ipotetici miti, si parte sul serio nel XII secolo con il formaggio-simbolo della Svizzera, forse icona del formaggio stesso: L'Emmental(er). Si arriva al traguardo nel 1972 con la mucca Milka, anche se il vero epilogo Ŕ il potenziale mito elvetico del Cordon-Bleu. Nel tragitto incontreremo soggetti classici come lo chalet, Heidi, il San Bernardo con il barilotto, il BirchermŘesli, il segreto bancario, il carattere tipografico Helvetica, ma anche mete pi¨ inconsuete ed esotiche come la palma ticinese, Ursula Andress che esce dal mare in bikini, l'LSD... e altri miti svizzeri.

Cosa dicono le persone - Scrivi una recensione

Nessuna recensione trovata nei soliti posti.

Informazioni bibliografiche